PRENOTA ONLINE

Monumenti, località e mete da vedere tra Marsala e Trapani

La Sicilia occidentale offre tante cose da vedere e da scoprire: non solo le spiagge ma anche monumenti importanti e suggestivi. In particolare, facendo base presso il nostro agriturismo, è possibile raggiungere in breve tempo le città di Trapani e Marsala (distanti rispettivamente 30 e 10 minuti), i siti archeologici di Mozia e Segesta (distanti rispettivamente 15 e 25 minuti), le riserve dello Stagnone e delle Saline di Trapani e Paceco, con il Museo del Sale e il mulino delle Saline Ettore e Infersa (distanti rispettivamente 15 e 20 minuti), il centro storico di Erice vetta (raggiungibile in circa 30 minuti), le isole Egadi, raggiungibili dai porti di Trapani o Marsala. Utilizza il menù di destra per selezionare l’area che ti interessa e conoscere i principali punti di interesse.

Segesta parco archeologico | Parchi e siti archeologici

Segesta

Si chiamava Segesta un'antica città, non più abitata, fondata dagli Elimi. La vecchia città sorge sul Monte Barbaro, nel comune di Calatafimi Segesta.

Segesta, che la leggenda vuole fondata da Enea, sorge sul monte Barbaro, da dove domina le valli della Sicilia occidentale. Nel 409 a. C. i cartaginesi distrussero Selinunte, città di origine greca, dietro richiesta della città di Segesta e occuparono quest'ultima, mutando il suo nome da Ecestas a Segesta. Il suo nome fu nuovamente mutato dopo la conquista avvenuta nel 307 a.C. ad opera del tiranno siracusano Agatocle: per punire la città, costui fece giustiziare i suoi cittadini più importanti e ne cambiò il nome in Diceopoli, la città dei giusti. All'inizio del III sec. a.C., la città riconquistò la libertà e il suo precedente nome. Si alleò con i romani per combattere i cartaginesi nella prima guerra punica, al termine della quale fu riconosciuta città libera e, in virtù della sua collaborazione, fu esentata dal pagamento dei tributi, le vennero riconosciuti autonomia politica e controllo territoriale. Una serie di fenomeni storici e naturali provocarono l'abbandono della città, il cui ritrovamento si deve allo storico domenicano Tommaso Fazello. Gli edifici storici più importanti sono il teatro e il tempio, rispettivamente rappresentanti della funzione politica e religiosa. Il tempio fu innalzato verso la metà del V sec. a.C. in stile dorico, quasi ad imitazione dei templi greci; alcuni particolari mancanti hanno però fatto a lungo discutere gli studiosi circa la sua origine. Il tempio è oggi definito un'opera non finita. Il teatro fu costruito successivamente, intorno al III sec. a.C., sulla cima più alta del monte Barbaro; poteva ospitare nella cavea fino a 3000 spettatori. Oggi si può rivivere la magia del luogo grazie alle rappresentazioni che qui sono portate in scena, perlopiù rappresentazioni classiche, spettacoli di lirica ed operette.

Calatafimi | Centri storici

Calatafimi Segesta

Il tempio dorico, il teatro greco e le costruzioni di matrice islamica

Centro elimo ellenizzato, Segesta fa risalire le proprie origini ad Aceste, figlio della ninfa troiana Egesta che ospitò Enea durante le sue peregrinazioni. Di straordinario interesse è il maestoso tempio dorico del V sec. a.C., che si erge integro. Sulla cima del monte è il teatro greco che in estate si anima di manifestazioni di rilievo, da cui si gode un suggestivo panorama sulle vallate circostanti. Nel parco archeologico si trovano anche il grande Santuario di contrada Mango del VI-V sec. a.C., un castello, una chiesa medievale e i ruderi di un'antica moschea. Vicino Segesta, l'abitato medievale di Calatafimi, con il castello Eufemio e le ricche chiese, si caratterizza per i vicoli e le stradine di chiara matrice islamica. È sulla prospiciente altura di Pianto di Romano che si combatté l'aspra battaglia dei Mille.

AREE DI INTERESSE

Se sei interessato ad un area in particolare, seleziona una delle località indicate a seguire

divisore grafico

Gallery

Scorri le immagini del wine resort Donna Franca, dei dintorni tra Trapani e Marsala e dei nostri servizi

Tra Trapani e Marsala, con vista su Erice e sul mare

La mappa indica la nostra posizione esatta, su un altopiano a metà strada tra Trapani e Marsala, con vista su Erice e sul mare

© Copyright 2016 – Agriturismo Donna Franca – Azienda Agricola Ansaldi – Contrada Florio 1, 91025 Marsala (Trapani)
P.IVA: 01921340814 – Baglio Donnafranca Soc. Agri.di Galfano Paola Letizia & C. Sas - TEL: +39 0923 967240; +39 324 0707456 - MAIL: info@donnafranca.it